Autobiografia di uno yogi [Paramhansa Yogananda]

Ci sono libri che hanno il potere di trasformare l’esistenza. Libri capaci di spalancare le finestre dell’anima. Libri rari.

E’ il caso di Autobiografia di uno Yogi, il capolavoro del grande maestro indiano Paramhansa Yogananda, annoverato tra i cento libri di spiritualità più importanti del ventesimo secolo, con oltre un milione di copie vendute nel mondo.

La sua pubblicazione nel 1946 produsse un’autentica rivoluzione spirituale e a distanza di oltre mezzo secolo quest’opera rimane un bestseller senza tempo: ha ispirato migliaia di vite; ha contribuito a unire la cultura spirituale dell’Oriente e dell’Occidente; ha spiegato e introdotto il mondo affascinante dello Yoga alla società occidentale, forse come nessun’altra opera prima d’allora; ha sottolineato apertamente l’unione tra Cristianesimo e Yoga; ha evidenziato l’armonia tra la scienza moderna e la vera spiritualità; è stato scritto da un autore di vera visione cosmica, come ne esistono pochi.

Commento agli Yoga Sutra di Patanjali [B.K.S. Iyengar]

Gli Yoga sutra di Patanjali sono una collezione di 196 aforismi, ognuno dei quali riguarda un aspetto del percorso di illuminazione attraverso lo yoga.

Acclamato come uno degli studi più profondi e illuminanti sulla natura umana e la ricerca della liberazione spirituale, i sutra vennero compilati più di 2000 anni fa. La traduzione classica di Iyengar contiene i suoi commenti dettagliati a ogni sutra.

Il risultato è un libro di valore, accessibile a tutti, adatto sia agli studiosi di filosofia indiana sia ai praticanti di yoga.

“Lo yoga è un’arte, una scienza e una filosofia. Tratta della vita dell’uomo a tutti i livelli: fisico, mentale, spirituale.

È un metodo pratico per dare alla propria vita un significato e renderla utile e nobile. Come il miele è dolce in qualsiasi parte dell’alveare, così è lo yoga.

Esso permette all’uomo, nella sua interezza, di entrare in armonia con la propria essenza, di diventare il consapevole veggente della propria interiorità. Solo lo yoga permette al praticante di percepire e sperimentare il mondo dentro e intorno a lui, di toccare la gioia divina di tutta la creazione e quindi condividere il nettare della ricchezza e della felicità divina con i suoi simili”.

B.K.S. Iyengar

Il Cuore dello Yoga [T. K. V. Desikachar]

Sri Tirumalai Krishnamacharya, morto ultracentenario, è stato uno dei più grandi yogi dell’epoca moderna. Personaggi del calibro di B. K. S. lyengar, Indra Devi, Pattabhi Jois, vale a dire i protagonisti della diffusione dello yoga nel mondo occidentale, sono stati suoi discepoli e a lui si sono ispirati nel loro insegnamento. Ora uno dei figli di Krishnamacharya, T. K. V. Desikachar, che ha vissuto e studiato con lui per quasi tutta la vita, raccoglie la sua eredità, imperniando il proprio metodo sul principio fondamentale insegnato dal padre: per ottenere i risultati migliori, la pratica deve adattarsi di continuo ai mutevo-li bisogni del discepolo. È questo il viniyoga, lo yoga che si adatta ai bisogni individuali; e quindi che si adatta, per definizione, anche alle necessità del praticante occidentale, un praticante un po’ particolare, stretto nella morsa di ritmi di vita ossessivi, molto diversi da quelli della società in cui si è in origine sviluppato lo yoga.

Nel Cuore dello yoga T. K. V. Desikachar presenta un compendio del sistema del padre e dei suoi principi di approccio allo yoga. Propone al lettore un programma graduale a ogni livello, fisico, mentale e spirituale (cosa non facile da trovare in altri libri di yoga), per avvicinarsi allo yoga. Spiega posizioni, respirazione, meditazione, filosofia, e mostra come il discepolo possa sviluppare una pratica adatta al suo attuale stato di salute, età, professione e stile di vita. Insomma fornisce gli strumenti per formarsi un’idea corretta di questa disciplina e per integrare ogni tipo di insegnamento in una pratica viva, funzionale e aderente ai bisogni personali.
La terza parte del volume presenta il testo completo degli Yoga Sutra di Patanjali, con la traduzione e il commento di Desikachar, che si ispira in larga misura alla lettura che ne faceva il padre.

Incanto [Diego Manzi]

Incanto. Le divinità dell’India: Attraverso un’analisi attenta, accurata e al contempo chiara e accessibile anche per il lettore che non avesse troppa dimestichezza col multicolorato, sterminato e pullulante pantheon hindü, l’autore si propone di offrire una visione d’insieme, storica e narrativa, della mitologia indiana e, più segnatamente, delle maggiori divinità in essa risplendenti.

Dopo aver preso le mosse da un’accurata rassegna dei più antichi e misteriosi numi vedici, sovente associati agli svariati fenomeni naturali, si passa all’analisi approfondita della celebre triade divina – Brahma, Visnu e Shiva – tradizionalmente preposta alla manifestazione, alla preservazione e al riassorbimento del cosmo.

Infine, saranno prese in considerazione le sorprendenti declinazioni del principio divino femminile: dalle più conosciute ed “allineate” spose delle maggiori divinità maschili sopra ricordate finanche alle manifestazioni più sbalorditive dell’eterno femmineo ancora presenti e vivissime, soprattutto nelle realtà rurali. Per ogni divinità passata in rassegna, circa sessanta, saranno trattati i seguenti temi: storia ed evoluzione, miti principali ad essa connessi, cultualità e analisi iconografica.

Krishna La storia, la filosofia, la mistica [Valentino Bellucci]

La presenza del divino nella forma della personalità più affascinante, secondo gli antichi testi vedici. Le indagini storiche e le riflessioni filosofiche.

  • Krishna: storia o leggenda?
  • La forma originale dell’Assoluto secondo i testi vedici
  • La filosofia della Bhagavad-Gita
  • Krishna e le altre tradizioni spirituali

Un piccolo indispensabile libro che parla della Storia e della filosofia mistica di Krishna.

Kundalini Yoga. Il Fluire dell’Energia Infinita [Shakti Parwha Kaur Khalsa]

Questo libro costituisce una guida alla disciplina millenaria del Kundalini Yoga, secondo la tradizione condivisa per la prima volta in Occidente dal Maestro indiano Yogi Bhajan. Davvero semplice da imparare e da vivere, questa “scienza sacra” si rivela uno strumento alla portata di tutti e ideale per rinforzare il sistema nervoso, riequilibrare il sistema ghiandolare e usare in maniera ottimale la nostra energia fisica ed emotiva.

Corredato da illustrazioni esplicative, tale manuale comprende tecniche di respirazione, mantra, meditazioni ed esercizi (per principianti e non), oltre a indicazioni che sono alla base di uno stile di vita sano e armonico.

In sintesi, questa guida porterà lo Yoga nella vita quotidiana del lettore, aiutandolo a scoprire nuove vie per sentirsi più vivo e vitale, pronto ad affrontare al meglio le molteplici sfide fisiche, psicologiche e spirituali della vita di ogni giorno.

[ISBN 9788899131104 – A5 392 pp. – 20 euro]

L’Albero dello Yoga [B.K.S. Iyengar]

Uno dei celebri maestri contemporanei offre in questo libro una versione dello yoga perfettamente integrata in tutti i suoi aspetti, da quelli più spiritualmente elevati fino alle tecniche più concrete delle posture e della respirazione, che sono le radici dell’albero dello yoga.

Lo yoga, dice Iyengar, uno dei più grandi maestri del mondo, non è costituito soltanto di esercizi fisici, ma è soprattutto un sentiero spirituale. La sua è però una spiritualità che affonda le radici nella pratica, e dunque tutti gli aspetti filosofici affrontati nel libro sono direttamente collegati ad altrettanti aspetti concreti, alla pratica, cioè, delle posture e della respirazione, che sono le radici dell’albero dello yoga.

La chiave essenziale [Omraam Mikhaël Aïvanhov]

“La chiave essenziale” è l’ulteriore tassello di quel mosaico profondo che sono le conferenze del Maestro Aivahnov. Con un linguaggio lineare e accessibile, Aivanhov esprime in modo chiaro la realtà delle due nature presenti in ogni essere umano (superiore-divina e inferiore-animale) e come il solo leggere della loro esistenza ci focalizza sulla volontà di esprimerci sempre più divinamente attraverso la conoscenza e l’unione.

Si trovano nel testo riferimenti al Jnana Yoga (sentiero della conoscenza) secondo cui la liberazione (Moksha) e l’unione con Dio si possono acquisire per mezzo della conoscenza del Brahman, riconoscendo il Brahman come proprio Sé.

La causa di tutta la sofferenza e degli attaccamenti è proprio l’ignoranza metafisica che agisce come un velo e che ci impedisce di percepire la sua natura reale e divina.

La Conoscenza Spirituale dello Yoga [Thea Crudi]

Thea Crudi mostra nel suo libro il desiderio di portare un messaggio di amore nel mondo attraverso i mantra intesi come vibrazioni sonore che liberano la mente capaci di unire il mondo del visibile con l’invisibile.

Il libro è un viaggio nel mondo dei mantra grazie ai due CD allegati in cui si attraversano in maniera eclettica vari aspetti della filosofia indiana, passando dai mantra della tradizione vaishnava, a meditazioni sulla kundalini, sino ai Mantra dell’Himalaya.
Il libro spinge il lettore a vivere i canti spirituali come ponte tra ciò che è manifesto e ciò che è immanifesto.

La conoscenza spirituale dello yoga. I sacri mantra, i sette chakra, la pratica spirituale della meditazione, il messaggio di Krishna. Con 2 CD-Audio (Italiano).

Meditazione – Dalla preghiera pura di Evagrio Pontico al Raja-Yoga di Patanjali [Axel Bayer]

Un libro prezioso per coloro che vogliono avvicinarsi alla meditazione in modo profondo. Bayer, monaco benedettino e maestro yoga, mostra come la meditazione sia una dimensione d’eternità che tutti possiamo sperimentare nella nostra ricerca di contatto col Divino.

Il Raja Yoga di Patanjali diviene una delle chiavi di accesso per vivere pienamente la meditazione cristiana. L’autore va oltre il dualismo Occidente/Oriente trovando i punti di contatti e le somiglianze fra tutti coloro che ricercano Dio