Sono Giulia, insegnante e praticante di yoga.
Ho iniziato a studiare lo yoga partendo dalla pratica degli asana, l’aspetto più fisico. Con il tempo e la consapevolezza, ho deciso di approfondire gli studi anche più teorici di questa bellissima disciplina.
Quando ho iniziato a praticare non pensavo che avrei intrapreso un viaggio attraverso la mia mente, partendo dallo studio del mio corpo. La pratica mi aiuta a studiare me stessa, i miei limiti e anche i miei punti di forza. Mi incoraggia ad essere curiosa e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
I risultati non sono mai immediati ma il bello per me sta proprio qui: apprendere l’arte della pazienza, della disciplina e della concentrazione. E’ un viaggio molto lungo e non è garantita l’immediata felicità e soddisfazione, ma vale la pena provare!

LA MIA FORMAZIONE
Da qui ho iniziato i miei studi:
– Laurea Triennale in “Comunicazione, Media e Pubblicità”
questi studi mi sono serviti per il lavoro che svolgevo e li reputo tutt’ora utili: comunicare con le parole e con il corpo, farsi capire e decodificare il messaggio degli altri è  fondamentale nella vita e anche in una lezione di yoga (dove il nostro compito di insegnanti non è quello di esibirsi in contorsioni, ma di farsi capire anche con le parole).

Qui ho continuato:
– Ashtanga Vinyasa Yoga Teacher Training RYT e ASI-CONI 200h
– Yin Yoga Teacher Training | RYT 80h
Continuo tutt’ora a seguire workshop e formazioni utili sia per me che per le persone che decidono di praticare yoga insieme a me!

ASHTANGA VINYASA YOGA: è una pratica molto dinamica, suddivisa in serie, che segue una sequenza di posizioni ben precise e si caratterizza per l’attenzione che pone a tre aspetti: lo sguardo, il respiro e lo stare nella posizione stessa. Gli Asana sono fluidi e collegati tra loro da movimenti (vinyasa) che ci permettono di entrare ed uscire dalla posizione stessa. è una pratica che va a compensare il lavoro dell’ashtanga yoga e di qualsiasi sport esplosivo, poiché non prevede l’attivazione muscolare ma bensì il rilascio totale dei muscoli.
Nelle mie lezioni lavoro sulla cosiddetta “Primary Serie” che si concentra soprattutto su questi movimenti: flessioni in avanti, inarcamenti, apertura delle anche, equilibrio sulle braccia e sulle gambe, torsioni del busto.

YIN YOGA: Ci si concentra sull’attivazione dei tessuti connettivi: articolazioni, legamenti, cartilagine e sangue. Questi, essendo plastici e non elastici come i muscoli, hanno bisogno di molto più tempo per essere allungati e permettere di creare maggiore spazio tra le articolazioni: per questo la pratica è molto lenta e le posizioni vengono mantenute dai 3 ai 5 minuti! Le lezioni, anche se molto dinamiche, sono adatte a tutti
grazie alle molteplici varianti che si possono fare in base alle possibilità del proprio corpo. Le posizioni sono tutte a terra e vanno a lavorare soprattutto sull’allungamento degli ischio-crurali, zona lombare, apertura delle anche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*